Navigation

Banche ticinesi, patrimoni in gestione stabili, calo impieghi 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 febbraio 2012 - 12:01
(Keystone-ATS)

I patrimoni amministrati dal settore bancario ticinese sono rimasti stabili malgrado la forza del franco. In calo invece le commissioni di gestione e di negoziazione, a causa della debolezza dei mercati azionari.

Lo indica l'Associazione Bancaria Ticinese (ABT) in una nota odierna, in cui precisa che il numero degli effettivi del ramo, calcolati in posti a tempo pieno, ha registrato un calo di 187 (-2,6%) a 6859 persone.

Secondo l'ABT, i frontalieri impiegati nel settore bancario in Ticino sono 249 e rappresentano il 3,6% del personale occupato. I dati si basano su un'indagine svolta ogni anno dall'associazione ttra le banche attive in Ticino.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?