Navigation

Bandito il velo integrale dall'Università del Cairo

Un tribunale egiziano ha bandito in via definitiva l'uso del niqab da parte delle docenti dell'Università del Cairo. Immagine d'archivio. KEYSTONE/EPA/CHRISTIAN BRUNA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 gennaio 2020 - 18:53
(Keystone-ATS)

Respingendo un ricorso, l'Alta corte amministrativa egiziana ha bandito in via definitiva l'uso del niqab - il velo islamico che lascia scoperti solo gli occhi - da parte delle docenti dell'Università del Cairo. Lo si è appreso da fonte giudiziaria.

Il ricorso era stato intentato contro la sentenza di un tribunale egiziano del gennaio 2016 che aveva dato ragione all'allora rettore dell'ateneo, Gaber Nassar, e definito contrario alla legge la mancanza di un contatto visivo diretto fra gli studenti e il volto della professoressa, ha ricordato la fonte.

Il tribunale fra l'altro aveva sottolineato che per tradizione le docenti donna dell'ateneo non usano il niqab.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.