Tutte le notizie in breve

È salito a 12 il numero dei morti di una complessa azione antiterrorismo cominciata venerdì scorso da forze dell'esercito nel Bangladesh.

KEYSTONE/AP/A. H. ARIF

(sda-ats)

È salito a 12 il numero dei morti di una complessa azione antiterrorismo cominciata venerdì scorso da forze dell'esercito nel Bangladesh orientale e non ancora conclusa, fra sparatorie ed esplosioni intermittenti. Lo riferisce il portale di notizie BdNews24.

Quattro giorni fa un reparto militare speciale ha circondato, nell'ambito della Operazione Twilight (Crepuscolo) e sulla base di informazioni di intelligence, un compound nell'area di Sylhet del distretto di Shibbari, all'interno del quale si trovava un numero imprecisato di militanti fondamentalisti islamici di una organizzazione non specificata.

Sabato in uno scontro a fuoco sono morte le prime sei persone, fra cui due uomini delle forze di sicurezza, alcuni civili ed un militante. Ieri invece, due guerriglieri sono usciti correndo da un edificio e sono stati uccisi dai cecchini.

Oggi, ha reso noto il portavoce dell'esercito generale Fakhrul Ahsan, un commando di teste di cuoio è entrato all'interno del piano terra di una costruzione denominata 'Athia Mahal', scoprendo quattro cadaveri di tre uomini ed una donna. Due sono stati portati all'esterno, mentre altri due non sono stati toccati perché si teme che i giubbotti che indossano possano esplodere.

Le operazioni proseguono nella massima cautela perché si è appreso che i militanti hanno disseminato il compound di esplosivi che se dovessero esplodere causerebbero gravi danni alle strutture degli edifici.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve