Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un blogger e scrittore laico, Ananta Bijoy Das, è stato ucciso a colpi di machete stamane nella città di Silhet, nel nordest del Bangladesh. Lo riporta il "Daily Star". Si tratta del terzo intellettuale assassinato dall'inizio dell'anno da sospetti fanatici islamici.

Stando al giornale Ananta Bijoy è stato fermato nell'area di Subid Bazar da quattro uomini a viso coperto che lo hanno colpito ripetutamente con un machete. Un testimone che ha assistito alla scena ha detto al gironale che l'uomo è morto sul colpo.

La nuova uccisione giunge a meno di un mese e mezzo dal massacro del giovane blogger Washiqur Rahman, 27 anni, accoltellato da due studenti di scuole coraniche mentre si stava recando nel suo ufficio nell'area industriale di Tejgaon, nella capitale Dacca.

A febbraio era stato ucciso nello stesso modo lo scrittore naturalizzato americano Avijit Roy, sempre nella capitale dove il blogger era tornato per un breve periodo. Il suo caso aveva creato molto scalpore tanto da essere paragonato alla strage parigina di Charlie Hebdo.

Ananta Bijoy Das gestiva una pubblicazione locale progressista chiamata "Jukti" (logica) e aveva scritto numerosi articoli scientifici. Aveva pubblicato anche sul blog Muktomona, fondato da Roy.

Tra le sue attività c'era anche quella di gestire la filiale locale di Gonojagoron Mancha (Piattaforma per l'insurrezione popolare), il movimento che nel 2013 aveva organizzato massicce proteste per chiedere la condanna a morte di leader islamici coinvolti nei massacri durante la guerra d'indipendenza del 1971.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS