Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'occupazione ha continuato a progredire in Svizzera: nel quarto trimestre 2015 è cresciuta dello 0,9% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente.

Tuttavia la situazione è diversa a seconda del ramo, con una diminuzione dello 0,6% nel settore secondario e un aumento dell'1,4% nel terziario. Lo indicano i primi risultati provvisori della statistica dell'impiego revisionata, realizzata dall'Ufficio federale di statistica (UST).

Nel quarto trimestre la Svizzera contava 4,897 milioni di addetti, (+0,9% su un anno). Espresso in volume di lavoro, l'impiego ammontava a 3,840 milioni di addetti equivalenti a tempo pieno (+0,4%), con una retrocessione dello 0,6% nel settore secondario e un aumento dello 0,7% nel terziario. In valori destagionalizzati, l'impiego totale è progredito dello 0,2% rispetto al trimestre precedente.

Nel settore secondario la diminuzione riguarda la maggior parte dei rami, eccetto, in particolare, quello delle "Industrie alimentari e del tabacco" (+2,2%), dell'"Industria farmaceutica" (+2,7%) e dei "Lavori di costruzione specializzati" (+0,7%). La situazione è più contrastata nel settore terziario, che continua ad essere sospinto, tra l'altro, dal ramo "Sanità e assistenza sociale" (+3,5%).

Su base annua, nel quarto trimestre 2015 gli addetti totali sono aumentati in sei delle sette Grandi Regioni (+3,3% in Ticino). Nel secondario, tuttavia, sono diminuiti in cinque (-1,5% in Ticino), mentre nel terziario sono aumentati dappertutto (+4,8% in Ticino).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS