Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le prospettive dell'economia svizzera si sono offuscate a fine anno: lo segnala il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico federale di Zurigo (KOF), il cui barometro è sceso a dicembre a 1,28 punti, dai 1,50 punti del mese precedente. Si tratta della terza flessione consecutiva: in ottobre l'indice si era attestato a 1,64 e in settembre a 1,68.

Il KOF sottolinea che la tendenza al rallentamento ha subito un'accelerazione. A soffrire è in particolare il settore industriale, che praticamente non ha nessuna speranza di vedere la propria produzione crescere. Dai paesi dell'Unione europea non giungono infatti stimoli positivi e anche l'edilizia ha perso parte del suo slancio.

Un supporto essenziale per la congiuntura continuerà ad essere garantito nel prossimo futuro dai consumi. L'indicatore relativo alle attività di credito continua a posizionarsi in territorio positivo: negli affari con i clienti all'estero la situazione, negli scorsi mesi, è comunque peggiorata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS