Navigation

Barometro KOF segnala ripresa, aumenta in modo record dopo crollo

Si tornerà a lavorare come prima? KEYSTONE/PETRA OROSZ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 luglio 2020 - 16:03
(Keystone-ATS)

Chiari segnali di ripresa per l'economia svizzera: il barometro del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) in luglio conferma la tendenza al rialzo registrata in giugno e sale in modo mai visto in precedenza.

Nel settimo mese dell'anno l'indicatore si è attestato a 85,7 punti, 25,1 punti in più del dato (rivisto da 59,4 a 60,6) di giugno. riferisce il KOF in un comunicato odierno. Sulla scia del coronavirus e del confinamento il parametro era sceso in maggio al minimo storico di 49,6 punti.

La crescita osservata nel mese dedicato a Giulio Cesare è a sua volta la più forte mai registrata. Ed è anche maggiore di quanto si aspettassero gli analisti, che scommettevano su valori compresi fra 70,0 e 85,0 punti.

L'indicatore si trova peraltro ancora sotto alla sua media pluriennale, sottolineano gli specialisti del KOF. Ma la crescita di luglio coinvolge ampi settori, con l'eccezione di quello del turismo. Forti impulsi sono venuti da tutti i settori dell'industria manifatturiera. Anche la domanda estera e, in misura minore, i consumi privati, l'attività edilizia nonché e il settore dei servizi finanziari e assicurativi hanno contribuito in modo significativo.

Il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo presenta il suo barometro - pubblicato sin dagli anni 70 del secolo scorso - come un indicatore che anticipa l'evoluzione dell'economia. Si compone di diversi dati: attualmente comprende centinaia di sottoindicatori.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.