Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Buon primo trimestre dell'esercizio 2014/2015, chiusosi a fine novembre, per Barry Callebaut: la società zurighese, numero uno al mondo nella fabbricazione di cioccolato, ha registrato un giro d'affari di 1,74 miliardi di franchi, in crescita del 15,1% rispetto all'anno precedente. In valute locali, il fatturato è progredito del 15,8%, si legge in una nota odierna.

In termini di volume, l'aumento è stato soltanto dello 0,2% a 455'064 tonnellate, ma nel periodo in rassegna Barry Callebaut ha dovuto far fronte a un mercato mondiale del cioccolato difficile che ha subito una flessione dell'1,8%.

In Europa, il gruppo ha smerciato lo 0,8% in più di tonnellate di cioccolato, grazie alla regione "chiave" dell'Europa occidentale. Gli affari sono invece stati ostacolati in Russia a causa della difficile situazione politica ed economica. Il giro d'affari nel Vecchio Continente si è attestato a 762,8 milioni, in crescita del 9,5% rispetto al primo trimestre 2013/2014.

Il gruppo ha registrato un deciso aumento anche fuori dall'Europa, in primo luogo nella regione Asia/Pacifico (+9,3% in termini di volume), nonché per la linea di prodotti Gourmet & Specialità (+3,8%). Nella regione Americhe, da segnalare il forte aumento del fatturato (+22% a 387,5 milioni di franchi). Barry Callebaut ha beneficiato in particolare dell'evoluzione favorevole nell'America latina.

Per il futuro, la società zurighese conferma i suoi obiettivi a medio termine: Barry Callebaut auspica di aumentare i volumi nel secondo semestre e migliorare i margini sui prodotti a base di cioccolato. La decisione della Banca nazionale di abolire la soglia minima di 1,20 franchi per un euro, non dovrebbe invece avere ripercussioni sulle attività del gruppo, visto che il 99% degli affari si svolgono al di fuori della Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS