Navigation

Barry Callebaut: aumento vendite nei primi nove mesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 giugno 2011 - 08:36
(Keystone-ATS)

Barry Callebaut, leader mondiale dei prodotti a base di cacao e cioccolato, ha registrano un incremento delle vendite dell'1,6% nei primi nove mesi dell'esercizio 2010/11, a 3,99 miliardi di franchi. In valute locali il giro d'affari è salito del 12,5% rispetto a un anno prima.

Tra settembre e fine maggio, il volume delle vendite del gruppo zurighese è salito del 7,3% a 1,046 milioni di tonnellate, oltre il doppio rispetto al mercato, cresciuto del 3,2%, afferma Barry Callebaut in un comunicato odierno. La progressione s'iscrive "nel quadro degli obiettivi".

Quanto alle prospettive, la società si mostra prudente ma fiduciosa di poter raggiungere i suoi obiettivi finanziari di medio termine, ossia un incremento annuo del volume delle vendite del 6-8% e dell'utile operativo Ebit in valute locali di almeno lo stesso ordine di grandezza.

Il gruppo, che conta circa 7'500 dipendenti ed è presente in 26 paesi, si attende che il mercato mondiale del cioccolato continui a crescere "a un ritmo superiore al 2%", ma che i prezzi delle materie prime - in particolare cacao, zucchero e latte in polvere - "resteranno volatili a livelli elevati".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo