Navigation

Barry Callebaut, Jacobs Holding riduce la sua quota

Un marchio ben conosciuto dalle aziende del settore. KEYSTONE/STEFFEN SCHMIDT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2019 - 19:00
(Keystone-ATS)

Jacobs Holding riduce la sua quota in Barry Callebaut, il più grande produttore al mondo di alimenti a base di cacao e cioccolato.

La società zurighese di investimento fondata nel 1994 dall'imprenditore Klaus Jacobs cede circa il 3% a un fondo pensionistico canadese e punta a piazzare un ulteriore 7%. In un comunicato diffuso in serata Jacobs Holding fa comunque sapere che rimarrà l'azionista di riferimento e di lungo termine di Barry Callebaut, detenendo il 40% della società. Obiettivo dell'operazione è diversificare il portafoglio.

Barry Callebaut è nata nel 1996 dalla fusione fra la società belga Callebaut e l'impresa francese Cacao Barry. Dal 1998 è quotata alla borsa svizzera. Oggi dispone di una sessantina di stabilimenti in 40 paesi e impiega oltre 12'000 persone: un prodotto su quattro a base di cacao e cioccolato consumati nel mondo proviene da Barry Callebaut. L'impresa ha sede a Zurigo e nell'esercizio 2018-2019 ha realizzato un fatturato di 7,3 miliardi di franchi e un utile netto di 369 milioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.