Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BASILEA - Baselworld, il salone mondiale dell'orologeria e gioielleria, è stato aperto ufficialmente oggi. All'edizione del 2010, che chiuderà il 25 marzo, sono presenti 1'915 espositori. Gli organizzatori si attendono 100 mila visitatori.
Dopo il tradizionale taglio del nastro, Moritz Leuenberger ha vantato la fama planetaria della manifestazione e ha sottolineato l'apertura al mondo di Basilea, rammentando che la città ha respinto l'iniziativa contro la costruzione di minareti.
Il consigliere federale ha messo in rilevo il ruolo dell'industria orologiera per il paese. I 456 espositori svizzeri presenti rappresentano oltre il 90% del volume dell'export del ramo, terzo per importanza dopo il settore chimico-farmaceutico e l'industria delle macchine e dell'elettronica.
Accompagnato da Christoph Brutschin, consigliere di Stato di Basilea Città, da Jacques Duchêne, presidente degli espositori, e da René Kamm, presidente di MCH Group, organizzatrice della manifestazione, Leuenberger si è recato nella "Hall of Universe".
In tale sala, il consigliere federale ha rammentato che la coabitazione delle culture e delle religioni è nell'interesse dell'economia, e quindi anche dell'orologeria e della gioielleria. Da un avvenimento che al termine della Seconda Guerra mondiale era svizzero, la fiera orologiera è diventata europea e poi globalizzata, ha sottolineato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS