Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I "falsi nipoti" continuano a colpire: a Basilea Città in due casi distinti sono riusciti a racimolare con l'inganno complessivamente 130'000 franchi e un chilo d'oro, ha indicato il ministero pubblico in una nota odierna.

Nel primo caso una coppia di Basilea è stata contattata da una presunta nipote dall'Italia che ha affermato di aver bisogno urgentemente di soldi per una nuova auto. Dopo numerose chiamate da parte della donna e da parte di un presunto poliziotto e di un falso impiegato di banca, la coppia ha consegnato a uno sconosciuto una consistente somma di denaro.

Nel secondo caso è stata truffata una pensionata da parte di presunti parenti residenti in Germania, i quali sono riusciti a farsi consegnare più volte consistenti somme di denaro e anche un chilogrammo d'oro. La pensionata era stata avvertita inutilmente da un impiegato di banca su possibili truffe, ha precisato la procura.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS