Navigation

Basilea: pensionata si fa spillare 90'000 franchi

Anziana vittima di una truffa del falso poliziotto (foto simbolica). KEYSTONE/MEINRAD SCHADE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 novembre 2019 - 10:35
(Keystone-ATS)

Una donna di 77 anni è stata vittima di una truffa del falso poliziotto ieri a Basilea. Raggiunta al telefono da un uomo che diceva di essere un "poliziotto della procura", l'anziana ha finito col consegnare ai truffatori 90'000 franchi.

Nel corso della giornata la donna ha ricevuto diverse telefonate di più persone che esprimendosi in buon tedesco si sono fatte passare per agenti di polizia, indica oggi in una nota il Ministero pubblico basilese.

L'anziana ha seguito le raccomandazioni dei falsi agenti. Questi sostenevano che nel quartiere erano stati commessi diversi furti e che i suoi soldi non erano al sicuro. Rimasta in continuo contatto con in truffatori, la donna si è recata in banca, ha prelevato 90'000 franchi, li ha messi in una borsa e ha depositato l'ingente somma nel luogo indicatole, sotto la tettoia di un parcheggio per biciclette.

Il Ministero pubblico basilese mette in guarda da simili raggiri, messi in atto da persone che chiamano dall'estero, facendo apparire sul display del telefono dei numeri che corrispondono a quelli di un posto di polizia. In nessun caso dei veri agenti di polizia chiamerebbero una persona al telefono per farsi consegnare dei soldi, sottolineano gli inquirenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.