Navigation

Batterio killer: sale a 31 bilancio vittime Europa

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 giugno 2011 - 17:03
(Keystone-ATS)

Il bilancio delle vittime dell'epidemia di E. Coli in Europa è salito oggi a quota 31, di cui 30 in Germania, una in più rispetto alle 30 di ieri. Lo ha reso noto l'istituto Robert Koch per la sanità tedesco (Rki).

In Germania, le vittime colpite dalla sindrome emolitica uremica (seu) sono 21, su un totale di 759 casi accertati. Quelle causate dall'infezione del tipo Escherichia Coli Enteroemorragica (Ehec) sono nove, su 2.229 casi. Nel complesso, nel paese si registrano quindi 2.988 casi. Finora, come è noto, una donna e deceduta in Svezia a causa dell'infezione.

Intanto, le autorità sanitarie del Nord Reno-Westfalia (Nrw) hanno scoperto tracce del batterio killer Escherichia Coli tipo 0104:H4 su campioni di germogli di legumi. Si tratta della prima conferma ufficiale della presenza di questo batterio su questi prodotti.

Lo ha annunciato il ministero del Land per la Protezione dei consumatori, dopo le notizie trapelate in mattinata. Non è stato ancora specificato quale tipo di germoglio, ma la confezione sotto accusa proviene dall'azienda della Bassa Sassonia sospettata di essere al centro dell'epidemia di E. Coli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?