Navigation

Batterio killer: Zapatero critica Germania e commissione Ue

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 giugno 2011 - 12:29
(Keystone-ATS)

Il premier spagnolo Josè Luis Zapatero ha criticato oggi la Germania e la Commissione europea per la loro gestione della crisi del batterio killer, annunciando che Madrid chiederà "riparazioni sufficienti".

In una intervista alla radio pubblica Rne, Zapatero ha parlato di un "errore clamoroso" da parte delle autorità tedesche, che la settimana scorsa hanno accusato in maniera infondata i cetrioli spagnoli di essere all'origine della contaminazione, e ha detto che il governo spagnolo chiederà "spiegazioni".

Il premier di Madrid, la cui gestione della crisi è stata a sua volta criticata dal leader dell'opposizione Mariano Rajoy, ha detto anche che la Commissione europea è stata "lenta", e che Bruxelles avrebbe dovuto reagire con "più determinazione e rapidità. quando le autorità di Amburgo in fin dei conti hanno escluso che l'infezione fosse veicolata dai cetrioli andalusi. Secondo Zapatero non sono state difese con sufficiente chiarezza le "regole del gioco" europee.

L'obiettivo del governo di Madrid, ha aggiunto, è ora di "esigere la riparazione del danno causato". che è "forte, grave". Zapatero non ha precisato se Madrid procederà nei confronti della Germania o dell'Ue. La Spagna inoltre, ha detto il premier, intende "ripristinare con ogni mezzo la fiducia nei suoi prodotti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?