Navigation

Bce, garanzia depositi e sorveglianza banche Ue

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 maggio 2012 - 10:16
(Keystone-ATS)

Il sistema creditizio europeo dove andare verso una "Unione bancaria", realizzabile mediante una garanzia dei depositi bancari a livello continentale e una sorveglianza sulle banche più centralizzata. Lo ha detto oggi il presidente della Bce Mario Draghi durante un audizione al parlamento europeo. Draghi ha stigmatizzato la tendenza a sottovalutare i problemi delle banche.

Secondo Draghi, un caso come quello della banca spagnola Bankia è la prova di quanto sia più "semplice gestire le necessità di ricapitalizzazione delle banche a livello centrale".

Quello che è successo per l'istituto spagnolo, conferma secondo Draghi che "ogni volta che dobbiamo affrontare un'esigenza drammatica di ricapitalizzazione, i singoli attori, governi, autorità di vigilanza nazionale, sottovalutano in prima battuta la situazione".

Per Draghi tale atteggiamento è generalizzato in tutti i Paesi e rappresenta il modo peggiore di affrontare il problema. "Si finisce col fare la cosa giusta al costo più alto", ha sottolineato il presidente della Bce.

"Tutti devono tenere presente questa lezione: è meglio valutare fin dall'inizio il rischio in maniera più consistente ed eccedere in trasparenza", ha ammonito il banchiere centrale italiano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?