Navigation

Bce: zona euro, economisti alzano stima Pil 2011, limano 2012

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 agosto 2011 - 10:53
(Keystone-ATS)

Gli economisti delle maggiori istituzioni hanno rivisto al rialzo le loro aspettative di crescita del Pil dell'area euro per il 2011, limando invece quelle per il 2012.

Lo si legge nella "Survey of Professional Forecasters" della Banca centrale europea, che riassume le stime dei maggiori istituti di previsione. Le nuove stime danno ora il Pil in crescita all'1,9% (+0,2 punti percentuali) nel 2011 e all'1,6% (-0,1 punti percentuali) nel 2012.

Le aspettative per il 2013 sono all'1,8%. Rispetto alla precedente indagine sono state riviste leggermente al rialzo le aspettative di inflazione per il 2011 e il 2012, rispettivamente al 2,6 e 2,0%.

Le attese per il 2013 si collocano all'1,9%. Stabili le previsioni per il tasso di disoccupazione nei Diciassette, al 9,8% per il 2011, al 9,5% per l'anno successivo e al 9,2% per il 2013, con una prospettiva di riduzione all'8,2% più a lungo termine.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?