Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un odontotecnico accusato di essersi fatto passare per anni a Bienne per un medico dentista è stato condannato oggi dal Tribunale regionale del Giura bernese-Seeland a 4,5 anni di prigione.

L'accusato aveva praticato interventi che in alcuni pazienti avevano provocato gravi complicazioni.

Il tribunale ha riconosciuto l'uomo, uno svizzero di 53 anni, colpevole tra l'altro di ripetute lesioni gravi, ripetute lesioni semplici e di truffa per mestiere. Pronunciando una pena di 54 mesi di detenzione, il tribunale è stato più severo del Ministero pubblico, che aveva chiesto 44 mesi di privazione della libertà. La difesa voleva l'assoluzione.

In occasione dell'audizione l'accusato aveva dichiarato di non essersi mai presentato alla clientela come medico dentista. Aveva affermato che i suoi pazienti sapevano che non era medico dentista ma odontotecnico. Il 53enne aveva inoltre affermato che non era lui a eseguire i trattamenti ai pazienti ma un dentista del suo studio.

Due querelanti non erano riuscite a trattenere le lacrime durante una prima udienza nell'ottobre 2015. Avevano descritto dolori persistenti e il calvario che avevano attraversato dopo essere state curate nello studio dell'odontotecnico. Una di loro aveva detto di aver subito 54 trattamenti per sistemare i danni in bocca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS