Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Al termine di quello che i media locali hanno soprannominato il "processo Casanova", il Tribunale di Berna-Mittelland ha oggi condannato a 30 mesi di reclusione, di cui dodici da scontare, un medico 57enne riconosciuto colpevole di truffa per mestiere e appropriazione indebita.

Tra il 2008 e il 2012 l'uomo ha avuto relazioni sentimentali - alcune delle quali simultaneamente - con sette donne. Con vari pretesti si è fatto prestare denaro da tutte. Con i 440'000 franchi così raccolti ha finanziato il suo tenore di vita, ha stabilito la corte.

L'uomo è dottore in medicina, però non è chiaro se negli ultimi anni abbia effettivamente esercitato la professione. Il suo studio è stato chiuso su ordine delle autorità nel 2004.

Il tribunale ha seguito la richiesta di pena formulata dal ministero pubblico. L'uomo dovrà pure pagare una multa di 14'400 franchi. Per il difensore, nominato d'ufficio, il 57enne è colpevole solo di appropriazione indebita. A suo avviso le sue compagne hanno prestato soldi all'imputato con troppa disinvoltura.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS