Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una veduta del carcere bernese di Thorberg.

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

La secondina del carcere di Thorberg, situato a Krauchthal (BE), temporaneamente sospesa per aver intrattenuto rapporti troppo stretti con un detenuto imprigionato per stupro è stata licenziata.

Il rapporto di fiducia è venuto a mancare, ha dichiarato oggi in una conferenza stampa il direttore del penitenziario Thomas Egger. Il licenziamento non è ancora effettivo.

Egger ha tenuto a sottolineare che a differenza di quanto riferito da alcuni media, in base agli elementi finora raccolti tra la secondina e il detenuto non ci sono stati rapporti intimi. "Un avvicinamento in senso sessuale al momento può essere escluso".

Alcune settimane fa il "SonntagsBlick" aveva riferito di una relazione amorosa con un carcerato condannato per stupro. In seguito alla notizia il ministero pubblico bernese ha aperto un procedimento, ha spiegato Egger, poiché gli atti sessuali con detenuti rappresentano un delitto perseguito d'ufficio in base all'art. 192 del Codice penale svizzero (Atti sessuali con persone ricoverate, detenute od imputate).

Il penitenziario di Thorberg ospita 180 carcerati, in maggior parte condannati per gravi delitti e che scontano lunghe pene.

SDA-ATS