Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia bernese ha sequestrato ieri un grande quantitativo di armi, munizioni ed esplosivi durante una perquisizione in un appartamento di Ramsei, nel comune di Lützelflüh, nell'Emmental. Il mandato di perquisizione era stato spiccato dal procuratore regionale, hanno indicato quest'ultimo e la polizia cantonale a tarda sera.

L'operazione recupero è cominciata nel pomeriggio: sono state prese severe misure di sicurezza e la strada lungo la quale si trova l'appartamento perquisito è stata chiusa temporaneamente al traffico. Gli abitanti villaggio non hanno più potuto rientrare nelle loro case, ha riferito a "20 Minuten Online" un lettore. Sono stati allarmati i vigili del fuoco di Lützelflüh, il servizio antincendi di berna e i pompieri specializzati nella difesa chimica. Sono intervenuti anche membri dell'esercito, oltre che un certo numero di ambulanze.

La perquisizione è avvenuta dopo che l'uomo che occupava l'appartamento era stato fermato, mercoledì a Zollikofen (BE), in relazione a un traffico di droga. Dopo essere stato interrogato è stato rilasciato ieri sera. Secondo informazioni della "Berner Zeitung" l'uomo sarebbe di nazionalità svizzera e di "media età".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS