Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le votazioni sull'appartenenza cantonale di cinque comuni del Giura bernese si terranno in due date distinte. La ha deciso oggi il Gran consiglio del Canton Berna approvando la necessaria base legale.

Il primo ad esprimersi sarà Moutier il 18 giugno 2017. Belprahon, Grandval, Crémines e Sorvilier decideranno nei tre mesi successivi.

Queste votazioni dovrebbero permettere di chiudere la cosiddetta Questione giurassiana. Esse fanno parte di un processo portato avanti dall'Assemblea intergiurassiana che preconizzava anche la creazione di un nuovo cantone formato dagli attuali Giura e Giura bernese. Questa proposta era stata bocciata in votazione il 24 novembre 2013.

La decisione di permettere ai comuni di votare in due fasi successive non era scontata: lo scorso giugno il legislativo bernese aveva infatti approvato una mozione dell'allora granconsigliere UDC Manfred Bühler - ora consigliere nazionale - con la quale chiedeva che tutti i comuni votassero il medesimo giorno.

Secondo gli autonomisti, quella di Bühler era un strategia per far pendere la bilancia a favore della permanenza bernese nei comuni della cintura di Moutier. Verosimilmente questi non prenderebbero infatti il rischio di cambiare cantone (da Berna a Giura) senza conoscere prima l'esito della votazione a Moutier.

La decisione odierna del Gran Consiglio rispetta peraltro la volontà dei comuni interessati e del Consiglio del Giura bernese. Nel chiedere al cantone la votazione sull'appartenenza comunale, Belprahon, Grandval, Crémines e Sorvilier avevano infatti specificato di voler consultare i propri cittadini soltanto dopo Moutier e a condizione che quest'ultima scelga l'aggregazione al Giura.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS