Navigation

Beirut: Msf avverte, crisi sanitaria simile a guerra civile

La situazione è drammatica a Beirut dopo le esplosioni di due giorni fa KEYSTONE/AP/Thibault Camus sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 agosto 2020 - 18:51
(Keystone-ATS)

Duro avvertimento di Médecins sans frontières (Msf) sulla situazione in Libano dopo le esplosioni di martedì scorso al porto di Beirut.

Con circa 300'000 persone danneggiate nella capitale e una possibile penuria di medicinali, la crisi sanitaria è "simile a quella causata dalla guerra civile (1975-1990), avverte il presidente di MSF, il franco-libanese Mego Terzian, intervistato dall'agenzia France Presse nel giorno della visita del presidente francese, Emmanuel Macron, il primo capo di Stato straniero a recarsi sul posto dopo il disastro .

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.