Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È possibile che ci saranno "ancora attentati in Europa, e forse anche in Belgio". Così il premier belga Charles Michel in un'intervista al quotidiano "La libre Belgique".

"Il livello di allerta 3" di minaccia terroristica in cui si trova al momento il Paese, ha aggiunto, "resta preoccupante". Questo infatti significa una minaccia verosimile e imminente. Per questo "dobbiamo fare di tutto per migliorare la nostra capacità d'azione sul terreno della sicurezza", incluso "certamente" il coordinamento tra i diversi servizi responsabili ai vari livelli ma, ha sottolineato il premier, non serve cambiare la struttura dello stato federale belga. Questa è stata messa sotto accusa per la mancanza di comunicazione delle informazioni che avrebbero aiutato la lotta al terrorismo tra i vari organi e strutture. "La priorità oggi è far funzionare le istituzioni tali e quali già esistono", ha concluso Michel.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS