Navigation

Belgio: re si scusa per 'ferite' colonialismo in Congo

Re Filippo del Belgio KEYSTONE/AP/Benoit Doppagne sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 giugno 2020 - 08:04
(Keystone-ATS)

Il re Filippo del Belgio per la prima volta nella storia del Paese si è detto "profondamente dispiaciuto per le ferite" inflitte durante il colonialismo alla Repubblica democratica del Congo.

In una lettera al presidente del Paese africano, Félix Tshisekedi, in occasione dei 60 anni dell'indipendenza, il sovrano belga ha scritto: "Ci tengo ad esprimere il mio più profondo dispiacere per le ferite del passato il cui dolore è oggi ravvivato dalle discriminazioni ancora presenti nella società".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.