Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRUXELLES - E' entrato indisturbato in un'aula di tribunale e quando l'udienza stava per terminare, ha ucciso a colpi di pistola una giudice e un cancelliere. E' successo stamani a Bruxelles in un locale usato per le cause trattate dai giudici di pace, a poche centinaia di metri dal grande Palazzo di giustizia.
Dopo la sparatoria, l'omicida, che secondo alcune fonti poi smentite dalla procura avrebbe usato anche un'ascia, è riuscito a dileguarsi ed ha fatto perdere le sue tracce, dirigendosi verso le stradine del quartiere popolare di Marolles. A niente é valso il breve inseguimento tentato da uno degli avvocati presenti sul luogo della tragedia.
Di origine albanese, l'uomo avrebbe ucciso a sangue freddo, in una vera e propria esecuzione, con un colpo alla testa, Isabelle Brandon, 61 anni, presidente del Tribunale di pace, e il suo cancelliere André Bellemans, per una vendetta. Non avrebbe accettato la sentenza con cui la giudice, nei giorni addietro, aveva deciso di affidare i figli alla moglie invece che a lui. Una circostanza riferita da diverse fonti, anche se non confermata dagli inquirenti.

SDA-ATS