Navigation

Belgio: tribunale,uccise rivale in amore sabotando paracadute

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 ottobre 2010 - 20:31
(Keystone-ATS)

BRUXELLES - Una donna belga di 26 anni è stata riconosciuta colpevole di aver ucciso la sua rivale in amore sabotandole il paracadute. A stabilire che Els Clottemans, questo il nome della donna, è colpevole, è stata una giuria popolare composta da dodici Membri ed è stata annunciata dal presidente della Corte di assise di Tongres, località a nord-est del Belgio.
Els Van Doren, 37 anni, il 18 novembre 2006, si schiantò al suolo dopo un volo di oltre mille metri, durante il quale i suoi due paracadute non aprirono perchè, come ha stabilito oggi la Corte, furono sabotati dalla rivale in amore, Els Clottemans, anch'essa iscritta allo stesso club.
Al centro del mortale intreccio amoroso un quarantenne olandese, Marcel Somers, anch'egli con la passione per il paracadutismo e compagno di sport delle due donne, oltre che amante di entrambe. Al volo fatale aveva partecipato anche Somers.
La pena, come previsto dal diritto belga, sarà pronunciata in un secondo momento. Els Clottemans rischia fino al carcere a vita.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?