Colpo di scena nella crisi di governo israeliana: Naftali Bennett e Ayelet Shaked, ministri di "Focolare ebraico", hanno deciso di non dimettersi e di dare fiducia al cambiamento che il premier Benyamin Netanyahu ha annunciato sulla sicurezza.

In una conferenza stampa, Bennett ha detto di "ritirare il suo ultimatum" visto il discorso pronunciato ieri sera dal premier e quindi "di provare a dare fiducia".

"Ora la palla - ha aggiunto - spetta a lui". Con le mancate dimissioni, il governo attuale ha ancora una maggioranza parlamentare.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.