Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"La sentenza Mediaset è stata un altro colpo di Stato. È stata utilizzata per cacciarmi dal Senato, per rendermi incandidabile per 6 anni. Ha tolto il leader del centrodestra e l'unico che riusciva a tenere insieme i moderati". Lo afferma l'ex premier Silvio Berlusconi al programma televisivo Mattino Cinque.

"L'ho detto (al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ndr). Siccome sa che la sentenza Mediaset è assolutamente infondata e ingiusta ho detto: lei è garante della Costituzione, è risorsa di sicurezza, lei dovrebbe sentire il dovere morale di darmi la grazia, non posso chiederla io perché altrimenti ammetterei la colpa. Lei il ha potere monarchico di darla", ha continuato Berlusconi.

Cambiando argomento, l'ex premier ha sottolineato che "gli italiani devono imparare ad avere paura perché Grillo, lo si vede anche dal modo in cui organizza la sua setta, mi fa ricordare personaggi come Robespierre oppure Marx e Lenin. Grillo è il prototipo di questi signori, Hitler compreso".

SDA-ATS