Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Un "esercito" in grado di vigilare sulle oltre 60 mila sezioni elettorali ma anche in grado di radicare il partito sul territorio. È l'obiettivo che il premeir italiano Silvio Berlusconi ha dato ai responsabili dei Club e dei Circoli, denominando la nuova struttura "Squadre della libertà".
La struttura, riferiscono alcuni presenti al vertice del PdL a Palazzo Grazioli, la sede romana di Berlusconi, sarà gestita in stretto raccordo con Denis Verdini, coordinatore nazionale del Pdl e responsabile dell'organizzazione del partito, e sarà posta sotto la guida dei responsabili dei movimenti.
Obiettivo principale delle Squadre della libertà sarà quello di far sapere ai cittadini quanto fatto dal governo. Al momento vi sarebbe anche l'idea di dotare la struttura di tre coordinatori, sulla base di quanto già fatto con il Pdl. Ma, ripetono un po' tutti i partecipanti, il tutto sarebbe fatto in stretto raccordo con il partito e non in contrapposizione ad esso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS