Navigation

Berna: decine di migliaia al tradizionale mercato delle cipolle

Vin brulé, pane all'aglio e soprattutto le famose trecce di cipolle: decine di migliaia di persone hanno oggi pacificamente invaso Berna per il tradizionale "Zibelemärit". KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 novembre 2019 - 18:09
(Keystone-ATS)

Vin brulé, pane all'aglio e soprattutto le famose trecce di cipolle: decine di migliaia di persone hanno oggi pacificamente invaso Berna per il tradizionale "Zibelemärit", il ben noto mercato delle cipolle che si svolge il quarto lunedì di novembre.

Le vie del centro si sono animate già a partire dalle 04.00. In totale sono state vendute 51 tonnellate di cipolle, spesso presentate in modo artistico. Le centinaia di bancarelle, come ogni anno, hanno però proposto anche altri ortaggi, nonché prodotti artigianali come vestiti e dolciumi.

Per scaldarsi dal freddo pungente molti hanno fatto ricorso al vin brulé: bevanda che permette anche a chi ha il naso fine di dimenticare l'odore delle cipolle che aleggia un po' dappertutto.

Per prendere parte all'evento, sempre molto sentito, sono arrivati fin dal primissimo mattino visitatori da tutta la Svizzera. Ma c'è anche chi ha approfittato della festa per stare in piedi tutta la notte, proponendosi di tornare a casa a mattina inoltrata.

Per proteggere la folla da un eventuale attentato la polizia provveduto anche quest'anno a disporre dei blocchi di cemento nelle vie di accesso al centro. La presenza di numerosi agenti è inoltre visibile sin dalle prime ore del mattino. La polizia ha annunciato in serata che tutto si è svolto pacificamente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.