Navigation

Berna: polizia impedisce assembramento oppositori a restrizioni

La polizia bernese ha impedito agli oppositori delle restrizioni dovute al coronavirus di manifestare oggi davanti a Piazza federale KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 maggio 2020 - 16:48
(Keystone-ATS)

La polizia ha nuovamente impedito oggi a Berna un assembramento di oppositori alle restrizioni imposte dalle autorità a causa dell'epidemia di coronavirus.

Da mezzogiorno, la Piazza federale di Berna è stata chiusa. Nel pomeriggio gli agenti hanno controllato piccoli gruppi e individui che volevano manifestare con striscioni.

Un giornalista dell'agenzia Keystone-ATS ha stimato in una dozzina le persone presenti accanto a un importante dispositivo di polizia. Alcuni individui sono stati condotti al commissariato.

Durante i primi due sabati del mese, centinaia di persone avevano manifestato nella città federale. Sabato scorso la polizia invece aveva già impedito una simile manifestazione.

Oggi la situazione era ben diversa nella misura in cui il Consiglio federale autorizza piccole manifestazioni con cinque persone al massimo. Tuttavia i vari gruppi non devono trovarsi nella stessa area, né difendere la stessa causa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.