Navigation

Berna: scontri tra autonomi e polizia

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 giugno 2011 - 13:12
(Keystone-ATS)

Nel corso di una manifestazione non autorizzata "contro la repressione" tenutasi ieri sera nella città vecchia di Berna, quasi 200 giovani, molti dei quali a volto coperto, si sono scontrati con agenti di polizia.

Stando a una nota odierna della polizia, oltre 180 persone - soprattutto autonomi di sinistra - sono state denunciate per sommossa dopo essere state fermate dagli agenti.

Durante il corteo, alcuni manifestanti hanno incominciato a danneggiare le auto parcheggiate e ad imbrattare con spray le pareti degli edifici. Alla richiesta della polizia di andarsene, dal corteo sono partite bottiglie e biglie di acciaio. Le forze dell'ordine hanno risposto sparando proiettili di caucciù e lacrimogeni, indica una nota odierna delle autorità bernesi.

Dopo che la situazione si è calmata, le forze dell'ordine hanno fermato oltre 180 manifestanti. Stando al comunicato, tra i fermati c'erano 25 minorenni; il piu giovane ha 15 anni. Diversi fermati provenivano da cantoni vicini, ma anche dalla Francia e dalla Germania. Dopo i controlli, durante i quali sono stati sequestrati numerosi oggetti contundenti, i manifestanti sono stati rilasciati.

Sul sito Indymedia.ch, gli organizzatori della manifestazione hanno accusato la polizia di provocazione per averli accerchiati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?