Dopo l'arresto nello Sri Lanka di due tamil rimpatriati dalla Svizzera l'Ufficio federale della migrazione (UFM) ha disposto la sospensione immediata dei rinvii: si tratta di evitare che altre persone possano essere messe in pericolo.

L'ambasciata svizzera di Colombo è stata incaricata di capire cosa sia successo ai due tamil in prigione: fino ad allora non saranno disposti altri rientri. Nello stesso tempo l'UFM tornerà a riesaminare tutti i dossier di richiedenti l'asilo provenienti dal paese asiatico e che dovrebbero essere rimpatriati: l'attenzione sarà posta alle persone politicamente esposte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.