Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Municipio di Berna ha deciso di destinare, per un periodo limitato a dieci anni, un vecchio ospedale, lo Zieglerspital, a centro federale per richiedenti l'asilo. Lo hanno reso noto questa sera le autorità della città incontrando la popolazione del quartiere.

Nel corso del 2016 lo Zieglerspital dovrà poter ospitare un massimo di 350 profughi. Fino ad allora il numero di ospiti, a partire dal più presto possibile, crescerà gradualmente, ha detto a nome dell'esecutivo della città federale Franziska Teuscher (Verdi), responsabile del dicastero della socialità.

Il comprensorio dell'ospedale a medio termine sarà destinato ad alloggi e commerci. La pianificazione a questo scopo durerà cinque-otto anni, prevede Teuscher. La Confederazione potrà comunque contare sul centro per dieci anni.

Il Municipio di Berna aveva già annunciato in settembre l'intenzione di utilizzare il nosocomio, chiuso alla fine di agosto, per ospitare richiedenti. Questa destinazione era stata avallata anche dal Gran Consiglio, con la sola eccezione di parte dei deputati dell'UDC.

In maggio però il municipale Alexandre Schmidt (PLR) in interviste ai media aveva affermato che l'esecutivo non voleva centri per richiedenti in piena città.

La Confederazione mira a rafforzare in modo massiccio la capacità dei centri federali, con lo scopo di evadervi il 60% delle domande in 140 giorni invece degli attuali 700 che richiedono i casi più complessi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS