Navigation

Berna: zaino sospetto, Piazza federale chiusa temporaneamente

Un'immagine simbolica mostra degli agenti di polizia che sorvegliano la Piazza federale a Berna (foto d'archivio). KEYSTONE/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2017 - 08:10
(Keystone-ATS)

Uno zaino sospetto ha causato ieri sera la chiusura temporanea della Piazza federale di Berna e di alcune vie contigue. Una persona presumibilmente armata è stata arrestata. L'oggetto è stato portato rimosso.

Secondo la polizia per il momento non vi sono indizi che si sia trattato di un tentato attacco terroristico.

Alcuni passanti hanno allertato le forze dell'ordine cantonali poco dopo le 21.00, informano quest'ultime e il ministro pubblico di Berna-Mittelland in un comunicato congiunto pubblicato nella notte. Secondo alcuni testimoni un uomo armato avrebbe depositato uno zaino nell'area della Bärenplatz e della Piazza federale lanciando delle minacce.

L'individuo è stato arrestato pochi minuti più tardi nel centro città, riferisce la polizia. Poiché le sue dichiarazioni sul contenuto del sacco erano contraddittorie, le forze dell'ordine hanno deciso di isolare la zona.

Specialisti hanno esaminato lo zaino e lo hanno rimosso con l'ausilio di un apposito robot. L'area della Piazza federale è stata riaperta al pubblico poco dopo mezzanotte.

Non è per ora noto il contenuto contenuto dello zaino e neppure se l'uomo fosse effettivamente armato. Un portavoce della polizia ha riferito all'ats di non poter per il momento fornire informazioni in questo senso. L'oggetto sospetto viene attualmente esaminato e i risultati dovrebbero essere comunicati nel corso della giornata odierna. Le forze dell'ordine sono alla ricerca di testimoni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo