Navigation

Berset non contento di anticipazioni premi malattia

Il consigliere federale Alain Berset non è contento delle anticipazioni dei premi 2020 effettuate da alcune casse malattia. KEYSTONE/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2019 - 13:33
(Keystone-ATS)

Il consigliere federale Alain Berset non è contento delle anticipazioni dei premi 2020 effettuate da alcune casse malattia. A suo dire bisogna evitare che il settore diventi una "giungla".

La pubblicazione delle cifre avvenuta prima della data ufficiale del 24 settembre "non va per niente bene", ha affermato il ministro dell'Interno alla trasmissione "Samstagsrundschau" della radio svizzerotedesca SRF. Per questa ragione inviterà le assicurazioni per un colloquio sul tema.

Berset spera che si sia trattato di un errore estemporaneo. Da un lato capisce la fretta di annunciare gli aumenti più bassi del solito, dall'altro però sottolinea che esistono 50 assicuratori in Svizzera e che non bisogna trasformare tutto in una caotica giungla.

Il 24 settembre il consigliere federale ha annunciato l'aumento dei premi dello 0,2% per il 2020, un dato inferiore alla media degli ultimi anni. Secondo il governo sono tuttavia necessarie misure supplementari affinché non si tratti di un risultato isolato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.