Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Cremlino ritiene "assolutamente inaccettabile" la sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo.

Questa ha condannato la Russia a pagare tre milioni di euro accusandola di non aver preso misure adeguate a prevenire l'assedio di un commando di terroristi nella scuola di Beslan, nel settembre del 2004, in cui hanno perso la vita 330 persone.

"Per un paese che è stato attaccato diverse volte dai terroristi - ha detto il portavoce di Putin, Dmitri Peskov - e purtroppo la lista di tali paesi cresce regolarmente, tali formulazioni sono assolutamente inaccettabili".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS