Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PARIGI - L'attuale ministro francese del lavoro Eric Woerth, al centro dello scandalo legato all'erede dell'Oréal Liliane Bettencourt, ha respinto davanti agli inquirenti tutte le accuse su un suo presunto conflitto di interessi e sul sospetto di aver intascato tangenti per la campagna presidenziale di Nicolas Sarkozy. È quanto ha riferito il suo avvocato Jean-Yves Leborgne, secondo cui il suo assistito è ormai "fuori dalla polemica".
Woerth è stato interrogato oggi per quasi otto ore in veste di testimone nel quadro delle indagini preliminari lanciate dalla procura sul tentacolare "affaire Bettencourt", lo scandalo che sta scuotendo la Francia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS