Navigation

Bielorussia: Bachelet (Onu) chiede inchiesta su torture

L'Alto commissario Onu per i diritti umani Michelle Bachelet ha chiesto oggi che sia condotta un'indagine sulle accuse di tortura e altre forme di maltrattamento da parte delle forze dell'ordine in Bielorussia. KEYSTONE/MARTIAL TREZZINI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 settembre 2020 - 13:21
(Keystone-ATS)

L'Alto commissario Onu per i diritti umani Michelle Bachelet ha chiesto oggi che sia condotta un'indagine sulle accuse di tortura e altre forme di maltrattamento da parte delle forze dell'ordine in Bielorussia.

"Date le loro dimensioni e il loro numero, tutte le accuse di tortura e altre forme di maltrattamento da parte delle forze di sicurezza dovrebbero essere documentate e indagate, al fine di assicurare gli autori alla giustizia", ha detto Bachelet intervenendo oggi al Consiglio Onu dei diritti umani, riunito in sessione a Ginevra.

"Continuiamo a ricevere notizie allarmanti sulla repressione violenta in Bielorussia di manifestazioni pacifiche da parte di centinaia di migliaia di persone di ogni estrazione sociale, in particolare donne. Le segnalazioni continuano a indicare un uso della forza non necessario o eccessivo da parte delle forze dell'ordine, migliaia di arresti, molti dei quali apparentemente arbitrari, e centinaia di accuse di tortura o maltrattamenti, anche contro bambini" e alcune indicazioni di violenza sessuale, ha detto l'Alto commissario.

Per Bachelet, "il ripristino della pace sociale in Bielorussia richiede un dialogo di vasta portata, riforme e l'obbligo di rispondere delle gravi violazioni dei diritti umani".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.