Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Bielorussia va alle urne oggi per rinnovare la camera bassa del parlamento, un voto boicottato dai principali partiti di opposizione. I seggi, oltre 6000, hanno aperto alle 08.00 ora locale (le 07.00 in Svizzera) e chiuderanno alle 20.00 ora locale (le 19.00 in Svizzera) ma il voto anticipato è cominciato cinque giorni fa ed è stato utilizzato da oltre il 20% degli aventi diritto.

Gli elettori sono circa 7,1 milioni e dovranno rinnovare 110 deputati con il sistema uninominale. Il voto sarà valido solo se verrà superato il 50% dell'affluenza: la commissione elettorale centrale ha già previsto una partecipazione del 70%, nonostante la giornata fredda e piovosa.

Il voto arriva due anni dopo la controversa rielezione - per la quarta volta consecutiva - del presidente Aleksandr Lukashenko, definito dagli Usa 'l'ultimo dittatore d'Europà. le proteste che seguirono portarono ad arresti di massa, tra cui gran parte dei suoi sfidanti. Attualmente in carcere ci sono 18 prigionieri politici.

La Ue ha bandito il presidente e 250 dirigenti del suo entourage, prevedendo anche il congelamento dei loro beni all'estero, per la sua politica repressiva nei confronti degli oppositori e per la violazione dei diritti umani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS