Navigation

Bienne: presunto sparatore McDonald's fermato da polizia

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 novembre 2011 - 14:22
(Keystone-ATS)

La polizia bernese ha fermato stamane un uomo, presunto autore della sparatoria di ieri in un ristorante McDonald's di Bienne che ha provocato due feriti. È stata sequestrata anche una pistola, indica uan nota odierna delle autorità cantonali. La polizia ha eseguito il fermo a Bienne.

Stando alla ricostruzione di quanto accaduto ieri, un uomo col volto coperto è entrato poco dopo le 08.00 nel fast food facendo fuoco contro due dipendenti, un uomo e una donna. Lo sparatore si è poi allontanato a piedi facendo perdere le tracce, malgrado l'imponente dispositivo di ricerca organizzato dalla polizia.

Lo sparatore, stando alle testimonianze raccolte, portava una maschera nera e ha esploso diversi colpi. Ad avere la peggio, a quanto sembra, è stata la donna, che è stata trasportata all'ospedale in elicottero. Il suo collega di lavoro ha invece riportato ferite leggere. Nel locale si trovava una terza impiegata, rimasta incolume.

Nessuna spiegazione è attualmente disponibile sul movente: gli inquirenti non escludono la tesi della rapina, ma non hanno al riguardo elementi concreti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?