Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La bilancia dei pagamenti in Svizzera raggiunge un saldo attivo in leggero rialzo nel primo trimestre 2014. L'eccedenza è di 18 miliardi di franchi, un miliardo in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. In totale si sono registrate entrate per 138,8 miliardi di franchi e uscite per 120,8 miliardi, ha annunciato oggi la Banca nazionale svizzera (BNS).

Nello scambio di merci l'eccedenza è aumentata di 4 miliardi di franchi raggiungendo i 10 miliardi. La BNS ha utilizzato per la prima volta lo standard internazionale del Fondo monetario internazionale (FMI) chiamato BPM6 (Balance of Payments and International Investment Position Manual Sixth Edition) e i dati non sono quindi direttamente comparabili con quelli degli anni passati.

Il nuovo sistema introduce anche nuove terminologie. Le entrate da lavoro e capitali si chiameranno ad esempio rispettivamente redditi primari e secondari. Dati relativi ad alcune categorie di servizi sono disponibili per la prima volta, ed è il caso di ricerca e sviluppo. Inoltre, un più grande numero di imprese viene interrogato su acquisti e vendite di servizi all'estero.

Tutto ciò non dovrebbe influenzare fortemente i risultati, rende noto la BNS. Ma per evitare problemi, i dati storici sono stati ricalcolati.

SDA-ATS