Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Russia avrebbe installato diverse batterie di missili a corto raggio Iskander-M per testate atomiche al confine con l'Unione europea, in risposta al progetto di scudo antimissile in Europa. Lo scrive il quotidiano tedesco Bild citando "fonti di sicurezza".

Secondo Bild online, che cita "ambienti della sicurezza", Putin avrebbe dato seguito "alla sua minaccia e risposto allo scudo antimissile europeo" stanziando "diversi missili a corto raggio di tipo Iskaneder–M (gli SS-26 Stone, nel codice Nato) vicino al confine polacco nell'enclave russa di Kaliningrad. Immagini segrete di satelliti mostrano la presenza di un "numero a due cifre" di tali missili sia a Kaliningrad che lungo il confine russo col Baltico (Estonia, Lettonia e Lituania), scrive ancora il tabloid.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS