ZURIGO - Il bimbo di quattro anni ritrovato in fin di vita venerdì sera in una camera d'albergo a Winterthur è stato ucciso dal padre 60enne. L'uomo, che è stato trovato assieme al figlio privo di conoscenza, ha potuto essere interrogato oggi e ha confessato l'omicidio seguito da un tentativo di suicidio.
Il procuratore non è stato in grado di dire quali siano state le modalità dell'uccisione e del tentato suicidio. Spetterà all'Istituto di medicina legale di Zurigo fare chiarezza. Non si sà nemmeno cosa abbia fatto scattare l'allarme anti-incendio: secondo il procuratore nella camera non c'era fuoco, né odore di gas.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.