Navigation

Birmania: Clinton arrivata nel paese, inizia visita 'storica'

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 novembre 2011 - 12:18
(Keystone-ATS)

La segretaria di stato americana Hillary Clinton è arrivata poco fa nella capitale birmana Naypyidaw, nell'ambito di una visita 'storica' di tre giorni che la porterà a incontrare il presidente Thein Sein e domani la leader dell'opposizione Aung San Suu Kyi, con la speranza di incoraggiare un "movimento per il cambiamento".

Il viaggio della Clinton è infatti il primo di un segretario di stato di Washington dal 1955. Deciso due settimane fa dal presidente Barack Obama, rappresenta la conferma più evidente del nuovo clima di dialogo tra la comunità occidentale e un Paese che dagli anni Novanta è oggetto di sanzioni economiche imposte dagli Stati Uniti e dall'Unione Europea, ma che negli ultimi mesi ha introdotto una serie di misure distensive verso l'opposizione.

L'obiettivo della missione, ha spiegato un funzionario che ha viaggiato con la Clinton, sarà quello di ottenere delle rassicurazioni dal paese che puntino "al mantenimento della pace e della stabilita".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?