Navigation

Birmania: elezioni fissate al 7 novembre

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 agosto 2010 - 08:58
(Keystone-ATS)

RANGOUN - Le elezioni legislative in Birmania, le prime dopo 20 anni, sono state fissate dalla giunta militare al potere al 7 novembre. Lo riferisce oggi un responsabile e la notizia è stata poi confermata dai media di stato.
La comunità internazionale ha condannato a più riprese queste elezioni perchè saranno sprovviste di legittimità democratica vista l'esclusione del premio Nobel per la pace, e leader dell'opposizione birmana, Aung San Suu Kyi, il cui partito, la Lega nazionale per la democrazia (Lnd) è stato costretto allo scioglimento per aver boicottato il voto.
Le ultime legislative in Birmania si sono svolte nel 1990. Il partito di Aung San Suu Kyi, fondato nel 1988 dopo l'insurrezione contro la giunta, aveva largamente vinto, ma il risultato non è mai stato riconosciuto dalla giunta militare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.