Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

RANGOUN - Le elezioni legislative in Birmania, le prime dopo 20 anni, sono state fissate dalla giunta militare al potere al 7 novembre. Lo riferisce oggi un responsabile e la notizia è stata poi confermata dai media di stato.
La comunità internazionale ha condannato a più riprese queste elezioni perchè saranno sprovviste di legittimità democratica vista l'esclusione del premio Nobel per la pace, e leader dell'opposizione birmana, Aung San Suu Kyi, il cui partito, la Lega nazionale per la democrazia (Lnd) è stato costretto allo scioglimento per aver boicottato il voto.
Le ultime legislative in Birmania si sono svolte nel 1990. Il partito di Aung San Suu Kyi, fondato nel 1988 dopo l'insurrezione contro la giunta, aveva largamente vinto, ma il risultato non è mai stato riconosciuto dalla giunta militare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS