Navigation

Birmania: Giappone cancella debito e riprende cooperazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 aprile 2012 - 13:43
(Keystone-ATS)

Il Giappone ha deciso di cancellare il debito della Birmania da 303,5 miliardi di yen (2,8 miliardi di euro) e di riprendere gli aiuti allo sviluppo. Lo hanno annunciato in una conferenza stampa congiunta a Tokyo il primo ministro Yoshihiko Noda e il presidente Thein Sein, capo del nuovo governo civile birmano.

"Per sostenere gli sforzi di Myanmar nel suo percorso verso la democrazia, la riconciliazione nazionale e lo sviluppo sostenibile, il Giappone estenderà la cooperazione economica", ha detti Noda.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?