Navigation

Birmania: Thein Sein, non cambio giuramento costituzione

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 aprile 2012 - 07:12
(Keystone-ATS)

Il presidente birmano Thein Sein vuole "lavorare" con la leader dell'opposizione, Aung San Suu Kyi, "per il futuro" del Paese. "Vorrei averla in parlamento, ma spetta solo a lei decidere se farne parte: non sarà rivista la formula del giuramento", ha detto parlando a Tokyo, mentre la "democratizzazione non farà mai inversione a U".

Il presidente birmano, impegnato in Giappone fino a domani in una visita di cinque giorni, ha detto in un'intervista con i media nipponici che non ha intenzione di cambiare il tenore del giuramento dei parlamentari eletti basato sulla costituzione emanata dalla Giunta militare, nonostante la forte richiesta di modifiche avanzata da Aung San Suu Kyi, a capo del fronte democratico.

Parlando in un'intervista di gruppo a Tokyo, Thein Sein ha detto che tocca a Suu Kyi decidere se fare parte o meno del parlamento del Paese, dopo la sua vittoria alle elezioni.

Il presidente, tuttavia, ha detto di voler "lavorare con lei per il futuro del Paese: vorrei averla in parlamento, ma spetta solo a lei decidere se farne parte". La costituzione della Birmania, ha aggiunto nel resoconto dell'agenzia Kyodo, "potrebbe essere rivista in futuro". Impegno, infine, per lo sviluppo "industriale della Birmania", la cui popolazione potrebbe "raggiungere quota 100 milioni in 25 anni", nonchè per la risoluzione dei conflitti con le minoranze etniche.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?