Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BL: archiviato procedimento contro poliziotti per atti sessuali (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS

(sda-ats)

Il Ministero pubblico di Basilea Campagna ha archiviato un procedimento penale aperto lo scorso autunno per atti sessuali con persona incapace di discernimento o inetta a resistere, nel quale erano coinvolti quattro dipendenti della polizia cantonale di Basilea Città.

La Procura ha confermato oggi all'ats informazioni in tal senso della radiotelevisione svizzerotedesca SRF.

I fatti sarebbero avvenuti durante l'estate in un luogo imprecisato di Basilea Campagna durante una gita di poliziotti al di fuori dell'orario di servizio, secondo quanto aveva riportato lo scorso ottobre la rete tv locale Telebasel.

Tra le quattro persone coinvolte nell'indagine vi era anche la presunta vittima, una poliziotta. Secondo la televisione privata, al termine di una gita c'erano stati atti sessuali tra un agente e la collega, che sarebbe stata completamente ubriaca. Un'altra persona avrebbe filmato l'accaduto con il telefonino.

Il Ministero pubblico è giunto alla conclusione che non ci sono gli estremi per formulare un'accusa, ragione per cui il procedimento è stato archiviato. La decisione non è ancora formalmente esecutiva. Non ci sono state tuttavia finora indicazioni di un possibile ricorso.

I procedimenti disciplinari aperti a Basilea Città contro i poliziotti implicati non sono ancora stati chiusi, ha indicato il Dipartimento cantonale di giustizia e sicurezza. Un agente era stato sospeso dopo l'incidente.

SDA-ATS